Education

Distretto di medicina

 By Marco Alfieri

L’anno prossimo saranno dieci anni di attività in giro per il mondo. Dov’è presente Eni, specie in Africa, state certi di trovarli con i loro presidi sanitari, i vaccini, le jeep in luoghi impervi, i servizi di medicina materno-infantile, la formazione. Pazienti e competenti. Sono i medici e il personale di Eni Foundation. “Dovessi definirci – mi spiega Filippo Uberti, segretario generale della fondazione, per tutti il medico dell’Eni -, direi che siamo uno spazio di libertà al di fuori degli accordi di business tra il nostro gruppo e i partner all’estero. Ci prendiamo cura delle persone che vivono nelle comunità locali dove operiamo, in piena autonomia.” Uno spazio di filantropia che gode di “risorse e bilancio propri e che negli anni, in silenzio, ha sempre fatto cose molto concrete: ristrutturato e costruito presidi sanitari, somministrato vaccini, fatto diagnosi e terapie, analisi di laboratorio, assistenza al parto, screening e formazione di operatori sanitari” fino a sostenere, in Mozambico, uno spettacolo teatrale itinerante capace di veicolare informazioni igienico-sanitarie nei villaggi del distretto di Palma. La logica insomma è quella integrata, come voleva Enrico Mattei: il benessere loro, è il benessere nostro…

Uno spaccato delle attività di Eni Foundation in Africa, in questo caso l'Angola

 

Ah, ovviamente sono i bambini i migliori “amici” di Eni Foundation…

Il progetto sanitario nel distretto di Palma in Mozambico

Il Mozambico è situato nella parte sud-orientale del continente africano. In termini amministrativi è suddiviso in undici Province tra le quali la città di Maputo che ha lo status di Provincia. Le Province sono suddivise complessivamente in 128 Distretti e questi si ripartiscono in circoscrizioni amministrative denominate Postos Administrativos. A questi si aggiungono 43 Municipalità, create a partire dal 1998 nell’ambito di un processo di decentralizzazione. Cabo Delgado è la provincia più settentrionale del Paese ed è anche sede di alcuni indicatori di salute critici. Localizzata nell’area nord-est, al confine con la Tanzania, ha una popolazione totale stimata in circa 1.700.000 abitanti. La distribuzione per diverse età mostra una maggior prevalenza della popolazione giovane: il 46% è al di sotto dei 15 anni, di cui il 17% sotto i cinque anni. Malaria, diarrea, polmonite, malnutrizione, HIV, TB sono le principali cause di morbilità e mortalità dell’infanzia. Elevata la mortalità materna. In aumento la sieroprevalenza di HIV. Da menzionare la lebbra e la schistosomiasi tra le malattie neglette. La densità di infrastrutture e di personale sanitario qualificato è ancora al di sotto degli standard previsti dal Ministero della Sanità, fatto che spiega anche i tassi di copertura delle prestazioni della salute riproduttiva e infantile che sono al di sotto della media nazionale.

Eni Foundation sta realizzando in un Distretto Rurale del Paese un importante intervento di Salute Pubblica con l’obiettivo di contribuire alla riduzione della mortalità infantile e materna attraverso il potenziamento dei servizi ospedalieri di riferimento, sia per l’emergenza clinica che chirurgica, e della rete dei servizi sanitari di base con particolare riguardo al programma di vaccinazione. Nel biennio 2013-2014 sono state realizzate la costruzione di un blocco operatorio equipaggiato per rispondere a tutte le emergenze ostetriche e formazione del personale sanitario e tecnico; la fornitura di equipaggiamenti radiologici, ecografici e di laboratorio per il potenziamento delle capacità diagnostiche e formazione on the job del personale; lavori di miglioramento infrastrutturale del Centro Salute: ripristino impianto di pompaggio e distribuzione idrica, generatore elettrico, riabilitazione alloggi per il personale sanitario del centro; costruzione di una Casa de Espera per l’accoglienza alle donne incinte con alto rischio ostetrico provenienti da zone periferiche remote e di difficile accesso; e il potenziamento delle capacità cliniche e gestionali del Centro di Salute e dell’Ufficio distrettuale mediante la formazione del personale medico, infermieristico, tecnico ed amministrativo.

Da leggere: Il teatro fa bene, il nostro racconto sulla pièce di educazione sanitaria scritta da Jacopo Fo e recitata nei villaggi di Cabo Delgado da un gruppo di attori dilettanti mozambicani

Il manifesto dello spettacolo "Il teatro fa bene"

Eni Foundation in Africa

Nell’ambito della propria missione Eni Foundation ha deciso di focalizzare la propria attenzione sulla salute dell’infanzia, grazie ad importanti programmi di vaccinazione contro le principali malattie, con l’obiettivo di contribuire  alla riduzione della mortalità infantile, attraverso il miglioramento della salute materna, il rafforzamento dei servizi di medicina materno-infantile, ostetrica e neonatale, promuovendo il supporto ai programmi di formazione del personale, medico, chirurgico infermieristico e direzionale.

È impegnata in Ghana, Mozambico, Angola e Repubblica del Congo. Dal 2007 al 2012 ha riabilitato e  costruito 32 Centri di Salute primari, provveduto alla somministrazione di 940 mila dosi vaccinali, all’erogazione di 820 mila prestazioni diagnostiche e terapeutiche a bambini e madri, garantendo 680 mila analisi di laboratorio, oltre 30 mila parti sicuri, 60 mila consulenze prenatali e screening per l’HIV. 3.200 operatori sanitari locali hanno beneficiato di corsi di formazione migliorando le proprie conoscenze e capacità tecniche.

informazioni sull'autore
Marco Alfieri
Sono nato a Varese nel 1973. Sono responsabile della struttura di Content Strategy & Newsroom di Eni e curo una newsletter per Il Foglio ma in precedenza sono stato direttore de Linkiesta, inviato de La Stampa e ho lavorato per Il Riformista, Il Sole 24Ore e la Prealpina.