Human

Una giornata speciale a De Werf

 By Angelique Zucchelli

“La tua vita migliora se contribuisci a migliorare quella degli altri”. È quello che è accaduto ai protagonisti della nostra storia dopo un’esperienza di volontariato…

Il primo giorno di volontariato per Eni International è diventato realtà. Venerdì 7 dicembre tutti i colleghi si sono recati presso la Fondazione Cordaan, un’organizzazione il cui obiettivo è aiutare chiunque necessiti di cure, sostegno o assistenza: anziani con demenza senile o disturbi fisici, bambini e adulti con problemi di apprendimento e persone di ogni provenienza, religione ed età con disabilità di diverso tipo.  La Fondazione opera in diverse strutture, ma fornisce anche assistenza domiciliare.
Una delle strutture si chiama “De Werf”: una vera e propria comunità, abitata da persone con disabilità intellettiva costituito da diverse unità dislocate in un quartiere residenziale. All’interno di De Werf si trovano un ristorante, una piscina e un centro diurno per gli abitanti del quartiere, oltre a una fattoria con animali, pubblica e aperta anche dai bambini del quartiere.
La nostra azienda aveva l’obiettivo di trovare un’attività sostenibile a cui tutti potessero prendere parte. Per questo motivo il team delle Risorse Umane ha iniziato a cercare un’organizzazione che potesse accogliere circa 45 volontari in un giorno.  Dopo aver preso molti contatti dentro e fuori la città di Amsterdam, abbiamo individuato nella Fondazione Cordaan la risposta perfetta ai nostri bisogni. Cordaan è il tipo di organizzazione in cui ho potuto apprezzare pienamente la mia esperienza personale di volontaria.

giorno-volontariato-eni-international
Un momento di convivialità nella "De Werf", una comunità di persone mentalmente disabili in Amsterdam

Un’esperienza personale come volontario

Il mio nome è Angelique e lavoro come HR/HSE Manager: avevo notato tanta solitudine intorno a me, soprattutto tra gli anziani, da qui la mia decisione di fare volontariato con un’associazione chiamata “De Zonnebloem”, ossia il Girasole. La Zonnebloem è impegnata nell’inclusione sociale e nel far partecipare gli anziani e le persone con disabilità fisica alle iniziative della realtà in cui vivono. Molti volontari fanno visita agli anziani nelle loro case anche solamente per fare due chiacchiere davanti a un caffè, altri aiutano le persone sulle sedie a rotelle in occasione di uscite organizzate su base periodica. Per quanto mi riguarda, ho iniziato questa attività andando a trovare una signora ottantenne, ascoltando le sue storie, raccontando le mie, dando una mano in giardino, portandola fuori a cena con la mia famiglia, abbiamo vissuto insieme dei momenti davvero speciali.  Nonostante questa signora avesse 6 figli, spesso si ritrovava da sola a fissare la finestra aspettando che arrivasse qualcuno con cui parlare. Siamo state amiche per anni, finché all’età di 94 anni è venuta a mancare. Personalmente posso affermare quanto lei e gli altri anziani conosciuti attraverso questa organizzazione, abbiano arricchito la mia vita.
Durante la preparazione della giornata di volontariato, dopo aver discusso su quali potevano essere le attività da fare a De Werf, abbiamo deciso di offrire il nostro aiuto per le decorazioni natalizie in tutte le strutture.
All’ora di pranzo, grazie anche al contributo di alcuni abitanti del quartiere, sia gli interni che gli esterni erano decorati e pronti per le feste di Natale. La fattoria, colorata con le luci natalizie, è stata impreziosita da un presepe, e il ristorante abbellito con un grande albero di Natale. Anche la piscina è stata trasformata dalla magia di quest’evento e nella piazza di accesso alla struttura è stato posizionato un grande abete addobbato a festa. All’interno, gli ospiti della strutta erano impegnati, insieme ad alcuni miei colleghi, nella creazione di decori natalizi per decorare le loro camere.  Altri, invece, si sono dedicati alla preparazione di pranzo e caffè, e la giornata è seguita con una tombolata che ha tenuto tutti impegnati per un intero pomeriggio all’insegna della socialità e della condivisione.

giorno-volontariato-eni-international
I volontari dell'organizzazione "The Zonnebloem" (che significa girasole) riuniti per la pianificazione delle attività

Alcuni dei commenti riportati dai nostri colleghi:

“Quando sentiamo la parola ‘‘disabile”, pensiamo subito a persone che non possono parlare o camminare o fare tutte quelle cose che diamo per scontate. Prendere parte a questa iniziativa mi ha aperto gli occhi su quanto fossi stato in errore tutti questi anni. E’ stata una di quelle esperienze che ti cambiano definitivamente la vita e il modo di concepirla.”
La giornata dell’iniziativa sociale” è stata davvero un’iniziativa singolare, organizzata quest’anno da EIBV. Non avevo mai vissuto un’esperienza del genere. È stato un piacere decorare l’albero di Natale e addobbare il circondario insieme agli altri colleghi, ed è stato divertente giocare a tombola con tutti. Spero che questa iniziativa venga riproposta ogni anno”.
“Mi sono davvero divertita alla Cordaan. Le attività natalizie sono state davvero apprezzate dai volontari. Sono contenta che abbiamo potuto fare qualcosa per tutti quelli che alloggiano presso la Cordaan.  Un’iniziativa lodevole, che secondo me dovrebbe assolutamente essere ripetuta ogni anno.”
“La mia opinione sull’iniziativa a sfondo sociale è assolutamente positiva! Mi sono davvero divertita a passare del tempo con i colleghi facendo qualcosa di bello e utile per gli altri e soprattutto mi sono divertita a trascorrere del tempo con gli squisiti ospiti della Cordaan (animali compresi!) e spero di avere contribuito un poco a far passare loro una bella giornata – almeno un po’ diversa e migliore del solito. Sono totalmente a favore di queste iniziative e spero che l’azienda ne organizzi di più in futuro: le considero valide non solo per le persone e le cause che stiamo sostenendo ma anche per noi stessi, per essere più consapevoli dei diversi problemi e realtà esistenti”.
Tirando le somme di questa prima giornata di volontariato possiamo affermare di aver trascorso tutti una giornata memorabile e sicuramente da ripetere negli anni a venire. Estendiamo uno speciale ringraziamento alla nostra azienda per aver reso possibile tutto questo.

LEGGI ANCHE: Un Natale da volontari! di Gabriella Galloro

informazioni sull'autore
Angelique Zucchelli