Human

Si scrive CATREP, si legge agricoltura

 By Ginevra Mancinelli

Prendiamo un gruppo di persone motivate, con la voglia di imparare qualcosa di nuovo, mettiamo insieme competenze, strumenti e assistenza, e uniamo il tutto con la determinazione a voler fare la differenza…

Questo è CATREP (Centre d’Appui Technique et Ressources Professionnelles), un’iniziativa che ha preso piede nella Repubblica del Congo, a essere precisi nel distretto di Hinda, a nord di Pointe-Noire. Qui le donne e gli uomini che coltivano la terra hanno deciso di prendere parte ad una rivoluzione: un nuovo modo di pensare e fare l’agricoltore.

La situazione è cambiata molto, le persone sono molto interessate e vengono a chiedere. Vogliono venire e lavorare qui per imparare

Mbama Hishia, responsabile della formazione

Eni Congo, infatti, col sostegno del Ministero dell’Agricoltura, dell’Allevamento e della Pesca (MAEP) congolese, promuove un’agricoltura moderna, che superi il pregiudizio di un “lavoro di ripiego”, legato ad attività di sussistenza e diventi nell’immaginario comune una fonte generatrice di reddito. In poche parole, un impiego a cui aspirare.
Un obiettivo del genere si raggiunge con impegno, costanza e buona volontà.
Tutti coloro che hanno deciso di partecipare a questa iniziativa, infatti, hanno seguito un programma formativo, si sono messi in gioco e hanno gettato le basi per incominciare qualcosa di diverso rispetto alle loro occupazioni quotidiane.

hinda-agricoltura-moderna-catrep
Eni Congo promuove un’agricoltura moderna, che superi il pregiudizio di un “lavoro di ripiego” (Ricardo Franco)

Nuova vita all’agricoltura

La prima cosa da fare è stata dotarsi di infrastrutture. In Congo, forse a differenza di quanto si pensi, l’agricoltura è poco sviluppata, o meglio, è praticata da poche persone (20/30% contro il 70% del resto del continente), e molte delle strutture che sorgono qua e là non sono proprio in condizioni ottimali. Qui s’inserisce CATREP con la Fase 1: riabilitare e costruire nuove infrastrutture agricole dentro la proprietà CATREP. E dopo si è passati alla Fase 2: l’avvio delle attività agricole e di allevamento.

La determinazione e la collaborazione hanno reso possibile la creazione di un impiego per oltre 95 produttori presso il CATREP, sostegno e accesso al mercato per quasi 180 agricoltori e 895 familiari nella zona di progetto.
I numeri, però, non fanno emergere la passione, la volontà di un gruppo di persone che ha deciso di dare  un volto diverso alla realtà locale. La vendita di prodotti di qualità nel mercato locale ha portato al miglioramento della nutrizione per tantissimi agricoltori e per le loro famiglie. Qui hanno davvero potuto toccare con mano il loro contributo.
Perché l’agricoltura, l’allevamento, in questo caso non hanno semplicemente fornito un reddito, sono diventate uno strumento con uno scopo più alto.

Uno degli obiettivi primari del World Food Programme (WFP), in Congo come in altri paesi, è l'alimentazione scolastica in particolare a favore dei bambini più vulnerabili che alle spalle hanno famiglie povere. […] C'è una registrazione del WFP che dice sempre "Quando abbiamo fame, non capiamo la matematica", non possiamo ascoltare l'insegnante. E quando hai fame, la strada per andare a scuola diventa ancora più complicata

Solange Ongoly Goma Angouligoma,
Coordinatrice del Projet d’Appui aux Petits Producteurs

hinda-agricoltura-moderna-catrep
La vendita di prodotti di qualità nel mercato locale ha portato al miglioramento della nutrizione per tantissimi agricoltori e per le loro famiglie (Ricardo Franco)

Ora questo è possibile. Grazie ad una coltura in particolare, i fagioli, e al sostegno di una grande organizzazione come il WFP, i bambini delle scuole nell’area del progetto CATREP possono riempire le loro pance, i loro cervelli e i loro sogni. Perché un bambino che non soffre la fame ha l’energia per immaginare un futuro più luminoso, per lui e per gli altri.

hinda-agricoltura-moderna-catrep
L’agricoltura e l’allevamento non hanno semplicemente fornito un reddito, sono diventate uno strumento con uno scopo più alto (Ricardo Franco)

LEGGI ANCHE: A tavola, ragazzi! di Simonetta Sandri

informazioni sull'autore
Ginevra Mancinelli