Talks

Cortocircuito

 By Eniday Staff

Il tavolo è stato rovesciato, il campo da gioco è cambiato profondamente nel giro di pochi anni. Gli addetti stampa non si confrontano più solo con i giornalisti, ma spesso li scavalcano comunicando direttamente al pubblico attraverso la rete e i social media, adottano tecniche e stili giornalistici e, mentre la crisi dei media tradizionali rende sempre più sottile il confine tra i due lati della barricata, le grandi aziende si trasformano esse stesse in media company: stiamo vivendo l’era del cortocircuito tra giornalismo e comunicazione, e nulla sarà più come prima…

(La foto di copertina è di Vivian Maier: newsstand in New York, 1954)

 

shjjj

Scarica gratuitamente l’ebook CORTOCIRCUITO – COMUNICATORI E GIORNALISTI NELL’ERA DELL’INFORMAZIONE DIGITALE realizzato da Eniday e IFT Studio dai principali store online:

AMAZON

APPLE

KOBO

BOOKREPUBLIC

LaFELTRINELLI

RIZZOLI

STREETLIB

In questo ebook realizzato da Eniday e IFTStudio si prende spunto dagli incontri dell’edizione 2016 del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia per definire lo stato dell’arte nella comunicazione moderna: attraverso lo studio di casi recentissimi come le strategie adottate da varie aziende per rispondere ai servizi di Report; le pagine di colossi come Coca Cola e General Electric, ormai più simili a vere e proprie testate che a siti corporate; le politiche di “ascolto” degli utenti attraverso i social e gli interventi di esperti (Giovanni Boccia Artieri, Mafe De Baggis, Anna Masera e molti altri), si prova a rispondere a domande sempre più attuali: il brand journalism salverà il giornalismo in crisi o rappresenta un’invasione delle aziende nel campo dei media?

La disintermediazione tra testate giornalistiche e grandi compagnie costituisce un rischio o garantisce maggiore trasparenza? E come lavora il comunicatore dell’era digitale? Se è vero che le aziende non possono fare giornalismo, ma sono diventate una fonte primaria e producono ormai informazione c’è bisogno di ridefinire professionalità e competenze, business plan delle testate tradizionali e forse l’idea stessa di giornalismo come la conoscevamo.

informazioni sull'autore
Eniday Staff