Technology

Il giardino dei talenti digitali

 By Alessandro Di Bacco

Un nuovo evento, una nuova occasione per illustrare i vantaggi dell’innovazione digitale nel mondo dell’energia…

Il cane a sei zampe continua a stupire con le sue tecnologie all’avanguardia, ogni evento è un’occasione per dimostrare il proprio impegno e l’intenzione di non distogliere mai lo sguardo dal futuro.
Questa volta parliamo della prima edizione della Milano Digital Week, costituita da oltre 300 eventi sparsi per la città volti a diffondere la cultura digitale. Attraverso talk, mostre, seminari, eventi, performance, workshop, laboratori, questa iniziativa che tratta importantissimi argomenti: dall’innovazione sociale alle startup, dall’industria 4.0 alla digital education.

Il Talent Garden

Eni è ospitata nel campus Talent Garden (TAG) Calabiana (già partner Eni per i temi del digitale), il più grande del vasto network sotto questo nome. Uno spazio di co-working sorto in una ex tipografia, oggi punto di riferimento per la community di innovatori di Milano; ospita più di 400 professionisti, più di 300 eventi ogni anno… e il primo TAG Cafè.
In questo posto, si è circondati dal futuro: nuove idee nascono e crescono sulle scrivanie di questa vivace struttura open space. Qui, una società come Eni è tutt’altro che fuori luogo, grazie ai suoi progetti che utilizzano tecnologie di ultima generazione che le garantiscono di guardare verso il futuro prossimo e lontano.

La Digital Week di Eni

Eni ha scelto di partecipare all’evento Milano Digital Week sotto il concept “Empowering Energy”, un’occasione di comunicare e raccontare il percorso di digitalizzazione intrapreso dalla società, iniziato circa trent’anni fa e che, ultimamente, ha vissuto una tappa fondamentale con l’avvio presso il Green Data Center (GDC) del supercalcolatore HPC4, tra i più potenti al mondo a livello industriale.
La presenza Eni durante l’evento Milano Digital Week si è divisa in 2 filoni tematici: Workshop e Experience.

L’obiettivo del Workshop è quello di illustrare al pubblico l’impegno del cane a sei zampe nell’ambito della tecnologia: dal supercalcolatore HPC4 e come la sua potenza può essere messa al servizio dell’industria dell’energia, passando per la trasformazione digitale (piattaforma Smart Operator) e l’innovazione tecnologica per la sicurezza dei lavoratori, il ruolo dei Big Data nella comunicazione, per affrontare infine le Fake News e il metodo per riconoscerle e evitarle. Il Workshop è indirizzato soprattutto agli studenti, che potranno conoscere in modo più approfondito il vasto mondo di Eni; questo conferma il costante impegno dell’azienda anche nell’ambito della formazione e crescita dei giovani studenti, che culmina con il progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato a seguito di un Protocollo d’Intesa con il Ministero dell’Istruzione e con il Ministero del Lavoro.

Per quanto riguarda, invece, il tema Experience, Eni ha allestito una postazione per esperienze di Realtà Virtuale (VR) legate al progetto “Augmented Health and Safety” e la presentazione dei prototipi HSE (Helmet, Drone, Glove e Sensing Suit); il tutto supportato da contenuti di Realtà Aumentata fruibili attraverso l’app Zappar. Questo progetto, di cui abbiamo già parlato largamente in occasione del Maker Faire a Roma, è stato realizzato in collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Technology), con il quale ha stipulato recentemente un accordo per investire sul futuro low carbon attraverso il processo della fusione.

Lo show continua

Eventi come la Milano Digital Week sono occasioni importanti per società all’avanguardia come Eni, sempre pronta ad accogliere nuove tecnologie che possono garantire un futuro migliore nel mondo nell’energia, per tutti.

LEGGI ANCHE: Tecnologia e ricerca al REM 2018 di Luca Longo

eni-rem2018

informazioni sull'autore
Alessandro Di Bacco