Technology

Tranquilli, ci pensano i robot

 By Sara Sangermani

Da pura teoria a realtà. È la storia dell’Intelligenza Artificiale che finalmente sta entrando nelle case dei consumatori, trovando applicazione in numerosi prodotti, con benefici non indifferenti. Cos’è che guida infatti in modo così efficiente un robottino pulisci pavimenti?

Intelligenza Artificiale  è stata negli ultimi mesi una delle parole più dette e scritte. Questa tecnologia e tutte le sue possibili applicazioni suscitano tanta curiosità e l’importanza crescente che sta acquisendo è tale che in numerosi Paesi del mondo, tra cui anche l’Italia, stanno addirittura nascendo corsi di laurea specifici.
Nonostante per molti il concetto di Intelligenza Artificiale possa sembrare ancora solo un’idea, un’astrazione lontana da qualsiasi applicazione reale, non vi è nulla di più falso. Un esempio è il recente CES, ovvero Consumer Electronics Show, che si è tenuto a Las Vegas a gennaio. La fiera è stata l’occasione per vedere e toccare con mano nuovi utilizzi dell’IA applicata a beni destinati ai consumatori.

L’Intelligenza Artificiale è diffusa ma invisibile

L’Intelligenza Artificiale fa già parte di numerosi prodotti utilizzati quotidianamente, molto di più di quanto il consumatore medio possa pensare. Non ci si accorge spesso nemmeno della sua presenza e questo è il vero valore aggiunto dell’innovazione tecnologica: portare benefici rimanendo però invisibile.
Quando si riproduce un video o si cerca una canzone su una delle numerose piattaforme in streaming, l’Intelligenza Artificiale entra in gioco grazie a degli algoritmi di raccomandazione che offrono contenuti in linea con i gusti dell’utente per una user experience ancora più soddisfacente.
Lo stesso accade con i motori di ricerca, sia quelli presenti nei browser che quelli integrati all’interno dei siti e-commerce. Senza che ce ne si accorga, sempre grazie a degli algoritmi, è possibile visualizzare risultati in linea con quelle che sono state le precedenti interazioni o acquisti. Pratiche di up-selling e cross-selling che permettono al marketing di aumentare notevolmente le vendite, come dimostrato anche da alcune recenti ricerche.

L’Intelligenza Artificiale entra in casa grazie ai robot

È così probabile che un utente che ha comprato dei prodotti per fare giardinaggio relativi alla cura del prato, possa successivamente vedersi suggerito l’acquisto di un robot taglia erba. Grazie a questo robottino, il cui funzionamento è simile a quello utilizzato per aspirare e lavare lo sporco sui pavimenti, l’Intelligenza Artificiale è entrata in casa senza che il consumatore se ne accorgesse.

ia-applicata-prodotti-uso-domestico
L'ultima tecnologia che permette di tagliare l'erba senza muovere un dito

I primi modelli messi sul mercato non erano evoluti come quelli attuali. Non riconoscevano ad esempio gli ostacoli e non erano in grado di mappare la casa o il giardino.
Oggi invece, grazie all’Intelligenza Artificiale, sono migliorati notevolmente. Non solo sono in grado di mappare interamente le stanze di tutta l’abitazione, ricordandone la loro grandezza e caratteristiche, e di svuotare il sacchetto quando è pieno ma anche di rilevare le aree che si sporcano più di frequente e che quindi dovranno essere pulite di più e con maggiore attenzione.
A rendere questi robot ancora più intelligenti è anche una tecnologia che unisce l’IA alla capacità di interpretare l’ambiente circostante, riconoscendo la presenza di oggetti. I prodotti dotati di questa tecnologia sono così in grado di rilevare automaticamente ostacoli quali scarpe, scale, indumenti, mobili. Il risultato è una pulizia migliore della casa. L’integrazione dell’IA permette inoltre di limitare i consumi: il robot per lavare i pavimenti, ad esempio, grazie all’utilizzo di sensori è in grado di monitorare se una parte della casa sia già stata lavata o se il pavimento è ancora bagnato, limitando così il consumo di acqua.

ia-applicata-prodotti-uso-domestico
I robot aspirapolvere e lava pavimenti che stanno sostituendo scopa e mocio. È possibile pianificarne il funzionamento e non pensarci più (thecoacheswives.com)

Quali sono gli sviluppi futuri?

Anche altri elettrodomestici che utilizziamo ogni giorno in casa stanno cambiando, andando a ridisegnare un nuovo modello di abitazione basato completamente sulla domotica e in cui tutti gli oggetti sono tra loro connessi e controllabili da remoto: la Smart Home.
L’ambito della robotica applicato ai beni di consumo non è ovviamente l’unico in cui l’Artificial Intelligence sta portando il suo valore aggiunto. Altri prodotti sempre più diffusi, come gli smartwatch, integrano al loro interno questa tecnologia.
Il risultato finale sarà un’esperienza di acquisto migliore e personalizzato per ottenere un prodotto sempre più declinato alle esigenze del consumatore.

LEGGI ANCHE: Quel genio della mia casa di Paola Arpino

smart-home

informazioni sull'autore
Sara Sangermani
Lettrice insaziabile con la passione della fotografia, le nuove tecnologie e i viaggi. In tasca una laurea in Comunicazione Professionale e Multimediale