Technology

Energia rinnovabile a portata di mano

 By Nicholas Newman

I progetti energetici tradizionali, a base di combustibili fossili e ad alta intensità di capitale, delle compagnie Oil&Gas nazionali e internazionali e delle grandi società di servizi pubblici come Eskom, RWE ed Eon, sono a una svolta…

D’altro canto, aziende di settore di consolidata esperienza, uniscono le loro forze a quelle di società E&P indipendenti e pionieristiche, come quelle che sviluppano le risorse da scisto negli Stati Uniti. Allo stesso tempo, il progresso nella tecnologia eolica e solare, assieme al crollo dei costi e all’aumento degli incentivi governativi, hanno incoraggiato gli individui, le imprese e le comunità a impiegare tecnologie che permettano loro di generare energia autonomamente.
Questi fattori, insieme al piano d’azione globale stabilito durante conferenza sul clima di Parigi COP21 del dicembre 2015, hanno spinto molte aziende energetiche ad investire nelle energie rinnovabili. Ad esempio, Eni prevede di sviluppare 1 GW di capacità di generazione di energia da rinnovabile entro il 2021. Ulteriori progetti dell’azienda prevedono parchi solari distribuiti diversi siti industriali in Italia per un totale di 220 MW , un parco eolico da 50 MW per la raffineria di Badamsha e un parco solare da 10 MW in Algeria presso il giacimento petrolifero di Bir Rebaa North.

Eni e Sonatrach inaugurano l'impianto fotovoltaico Bir Rebaa North da 10 MW in Algeria e firmano accordi nel settore delle energie rinnovabili

I fattori che incentivano l’interesse nei progetti energetici locali

Una delle principali caratteristiche delle energie rinnovabili è la grande elasticità di scala, dal singolo pannello solare sul tetto di casa agli impianti fotovoltaici e alle pale dei grandi parchi eolici. A partire dal 2010, una riduzione dei costi dell’80% per i sistemi ad energia solare e del 25-26% per l’eolico ha reso competitive le fonti rinnovabili rispetto all’energia da combustibili fossili: un’alternativa accessibile e redditizia per i centri locali, le comunità e le cooperative di agricoltori che vogliono produrre in autonomia la propria energia.
Scalabilità, accessibilità, incentivi economici e politiche governative dedicate sostengono la crescita della produzione locale di energia rinnovabile su piccola scala. Organi come la Community and Renewable Energy Scheme (CARES) in Scozia, l’Erneuerbare Energien Gesetz (Renewable Energy Act) in Germania e il National Renewable Energy Action Plan (NREAP) in Finlandia aiutano aziende e comunità locali a sviluppare o condividere la proprietà dei sistemi locali per la produzione di energia e calore da rinnovabili.
Un altro esempio sono i sussidi governativi sotto forma di tariffe Feed-in e i finanziamenti ai fornitori di energia in Germania, Danimarca e Regno Unito, grazie ai quali gli investitori locali, pubblici e privati, sono incentivati a partecipare ai progetti energetici. E anche se in Italia, Germania e Gran Bretagna i sussidi vengono gradualmente eliminati, la convenienza sempre maggiore della produzione di energia rinnovabile su piccola scala ne assicura la diffusione, anche in prospettiva.

Progetti di successo

In Scozia, CARES ha fornito consulenza specializzata e investito oltre 442 milioni di dollari (386 milioni di euro) in circa 200 progetti locali di energia rinnovabile, per un totale di 678 MW di potenza generata. Uno dei destinatari dell’attività di CARES è il villaggio di Fintry, che ha beneficiato di un prestito di circa 31 milioni di dollari (circa 27 milioni di euro) per acquistare una delle 15 turbine del parco eolico di Earlsburn, vicino a Glasgow, con una capacità energetica complessiva di 37,5 MW. La turbina della Fintry guadagna circa 632.150 dollari (circa 552.000 euro) all’anno dall’elettricità che vende alla Rete Nazionale.

nuovi-investimenti-progetti-energetici-locali
Il più grande parco solare galleggiante dell'Australia, East Lismore Sewage Treatment Plant (Ciel & Terre)

Per diventare rinnovabile al 100%, Aspen, località sciistica in Colorado, ha creato la propria compagnia energetica indipendente, la Aspen Energy. Per l’energia che consumano, i residenti pagano il 4,66% in meno rispetto alla tariffa media nazionale di 10.09¢/kWh.  Attualmente la città è alimentata in gran parte dall’eolico, dall’energia idroelettrica e in parte solare.
A Lismore, in Australia, sul bacino di tracimazione dell’impianto di depurazione della città, è stato costruito il più grande parco solare galleggiante del continente. Si tratta della prima fattoria fotovoltaica di proprietà comunale finanziata dalla comunità locale, con 280 pannelli solari che sono in grado di generare il 12% dell’energia necessaria al funzionamento dell’impianto di depurazione. Questo parco solare galleggiante da 100 kW, assieme all’impianto da 100kW installato sul tetto di un centro acquatico della zona, fa parte del Lismore Community Solar, il progetto che la città ha messo in campo per passare al 100% di produzione rinnovabile. I privati e le aziende locali possono inoltre concedere un prestito alla pubblica amministrazione, cha a sua volta ripaga gli investitori con gli interessi sui profitti commerciali.

Il governo del NSW sta sostenendo i primi ad adottare in modo innovativo l'energia pulita con l'iniziativa per la condivisione delle conoscenze sull'energia pulita.

Prospettive future

Dalla relazione fornita dall’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili, Renewable Power Generation Costs 2017, si stima che l’energia rinnovabile diventerà presto, a livello mondiale, più economica del carbone. In Paesi come il Sud Africa, la Nigeria o il Kenya, che dipendono da fonti di energia costose e inaffidabili, con molte comunità rurali disperse all’esterno della rete, l’energia rinnovabile prodotta localmente, potrebbe trasformare concretamente la realtà sociale ed economica della popolazione.
Il futuro, sembra apparire una replica del tempo in cui, risalendo agli albori dell’elettricità, ancora prima delle reti nazionali, le comunità si basavano esclusivamente sulle centrali elettriche di proprietà locale.

LEGGI ANCHE: L’energia della classe media africana di Chris Dalby

informazioni sull'autore
Nicholas Newman